Un angelo ci protegge

18/02/2016  |  Consigli preparto

La figura degli angeli appartiene alla cultura religiosa ma non solo.

 

Abbiamo avuto modo tutti di ammirare le raffigurazioni  degli angeli negli affreschi delle chiese o nei quadri esposti nei musei,  figure leggiadre dalle vesti evanescenti o piccoli putti grassottelli.

 

Ma discostandoci dal sacro ci viene in mente anche la raffigurazione di Cupido rappresentato come un piccolo angelo con arco e freccia.

 

La parola angelo nel greco antico aveva il significato di “messaggero”, in seguito acquisì il significato di intermediario tra il cielo e la terra. Secondo la tradizione cristiana poi, quando parliamo di angelo custode parliamo di un angelo che accompagna e protegge ogni persona che lo invoca.  L’immagine dell’angelo custode porterebbe quiete e serenità circondandoci del suo amore. Una preghiera giornaliera ne chiede la protezione e la direzione spirituale.

 

Il richiamo degli angeli nella tradizione messicana è diventato un ciondolo “bola messicana” beneaugurante da trasmettere di madre in figlia.

 

Al di là del significato  religioso e spirituale la parola angelo la usiamo anche quando parliamo di una persona a noi cara  che sentiamo particolarmente vicina  e sulla quale possiamo contare nei momenti di difficoltà. Regalare ad una futura mamma il ciondolo del richiamo degli angeli, o regalarlo ad un’amica può quindi dare serenità  e rassicurare la persona che le siamo vicini come un angelo custode. Indossando infatti la collana chiama angeli il pensiero andrà a chi ce l’ha donato con amore.

 

Visita la pagina dedicata al chiama angeli per scegliere il ciondolo liscio o con l’incisione  che  preferisci!

© Developed by CommerceLab